BIENNALE DI VENEZIA 2018 - ARCIPELAGO ITALIA .Progetti per il futuro dei territori interni del Paese.

Padiglione Italia

Lo spazio del nostro Paese a La Biennale di Venezia, allestito con le proposte nazionali più interessanti, nell’alternanza annuale tra arte e architettura.

Scopri di più

BIENNALE DI VENEZIA 2018 - ARCIPELAGO ITALIA.
AL VIA LA SESSIONE DEI WORKSHOP

Off-cells. Un luogo di lavoro per le Foreste Casentinesi affronta il tema delle foreste, quale ambito preferenziale per lo sviluppo economico della filiera del legno, oggi tema di rilancio per il settore produttivo all’interno di una visione integrata con i modelli abitativi locali. Il progetto a cura di diverserighestudio con la collaborazione di Ernesto Antonini e Andrea Boeri dell’Università di Bologna, Dipartimento di architettura, con il supporto di Matteo Marsilio intende fornire ‘un supporto e un motivo alla stanzializzazione di abitanti e di attività legate al contesto locale’.
Padiglione Italia | 12 giugno | ore 15.00 - 17.00.

Leggi di Più

I contenuti emersi dalla ricerca di Arcipelago Italia confluiranno all’interno di 4 Workshop , aperti al pubblico, della durata di due ore, nei mesi di Giugno, Luglio, Ottobre, Novembre.
Una tavola rotonda sarà luogo di confronto per il team del collettivo che potrà presentare e discutere ‘con esperti, istituzioni, professionisti e il pubblico presente, il progetto’ in essere al fine di tradurre in proposte concrete le riflessioni teoriche sulle peculiarità dei territori coinvolti in un rimando diretto alle persone che li abitano.
Off-cells. Un luogo di lavoro per le Foreste Casentinesi propone un sistema di “edifici composti dall’aggregazione di diversi usi e s’ispirano a cinque criteri: agevolare la trasmissione del sapere, riproporre l’armonia delle proporzioni degli edifici religiosi, consentire la convivenza e l’integrazione di attività lavorative e residenziali, praticare l’empatia verso la foresta e l’ambiente circostante nella scelta dei materiali e delle geometrie, offrire adattabilità nel tempo prevedendo possibilità di ampliamento o smontaggio e dislocazione del costruito”.


 

Seguici su: