Sono 6 i vincitori della prima edizione del Premio Creative Living Lab, il bando promosso dalla DGAAP volto al finanziamento di iniziative culturali che prevedano la realizzazione di attività creative nelle periferie italiane.
I progetti vincitori del bando Creative Living Lab sono stati proposti da:

Iteras, Centro di Ricerca per la sostenibilità e l’innovazione territoriale (Puglia)
PANTACON (Lombardia)
L.A.N. Laboratorio Architettura Nomade (Campania)
CRESM Centro di Ricerche Economiche e Sociali per il Meridione (Sicilia)
Kallipolis (Friuli-Venezia Giulia)
Il Ce.Sto Onlus (Liguria).

 

Leggi di più

Al bando per il Premio Creative Living Lab, mirato a sensibilizzare i cittadini sui temi della riqualificazione territoriale, hanno partecipato 216 progetti, provenienti da associazioni, fondazioni e comitati che operano in campo culturale con il sostegno di stakeholder attivi sul territorio.

Tutte le iniziative dei sei vincitori contemplano il coinvolgimento delle comunità locali, la multidisciplinarietà delle professionalità impiegate, la possibilità di uno sviluppo a medio-lungo termine e l’utilizzo di metodi riproponibili anche in altri contesti.

“L’elevato numero di progetti presentati e la loro qualità – afferma Federica Galloni, Direttore Generale DGAAP - dimostra la necessità avvertita da un gran numero di associazioni operanti sul territorio di attivare pratiche di micro-rigenerazione urbana attraverso processi culturali condivisi. Sono molto soddisfatta per il risultato raggiunto che dimostra la grande energia, creatività e talento di queste realtà che vanno stimolate e incentivate.”

Con il bando Creative Living Lab la DGAAP ha voluto sperimentare una formula d’intervento nelle periferie italiane, intese come territori che vivono realtà di fragilità sociale, economica e ambientale, non necessariamente lontani dal centro fisico della città, che coinvolga diverse espressioni della creatività contemporanea nella rivitalizzazione urbana e socio-culturale del territorio e delle comunità.

Per la realizzazione dei progetti sono stati messi a disposizione 205 mila euro con un massimo finanziabile di 34mila euro per ciascun soggetto proponente.
 
Seguici su: