The space of Italy at the Biennale, with the most interesting national proposals, in the annual alternation between art and architecture.

Padiglione Italia

The space of Italy at the Biennale, with the most interesting national proposals, in the annual alternation between art and architecture.

More

WORKSHOP DGAAP 3.0 settembre 2016

La Direzione Generale ha promosso in occasione della Biennale 2016 il terzo Workshop di architettura “Progettare per il bene comune”. Nato dalla collaborazione con il team curatoriale del Padiglione Italia, TAMassociati, con Antonio Scarponi - Conceptual Devices, progettista in mostra, e le Università di Roma e della Calabria - sede di Cosenza.
Il tema affrontato dal laboratorio sono progetti di riorganizzazione e riuso di spazi, edifici, terreni sottoutilizzati, abbandonati o luoghi dell’illegalità per finalità sociali e culturali in particolare per la realizzazione di servizi innovativi di supporto alla fragilità: laboratori occupazionali (tipografia, ristorazione, falegnameria, etc); attività di socializzazione (biblioteca, orti sociali, gardening), economie culturali/ambientali (isola ecologica e ciclo dei rifiuti, mercato e botteghe artigianali, spazi per la creazione artistica).

Si tratta di dispositivi spaziali e attrezzature ripetibili, in grado di supportare attività di assistenza, recupero, di educazione alla legalità e al rispetto dell’ambiente, di attivare nuove economie e di supportare l’inserimento lavorativo secondo le attuali tendenze terapeutiche, volte alla ricerca della massima integrazione con il contesto sociale, paesistico e ambientale, alla ottimizzazione funzionale e gestionale e al risparmio economico. I dispositivi supportando attività culturali e sociali, facilitano l’attivazione di processi collaborativi.

Tre giorni di confronto e discussione sulle tematiche di progetto, di elaborazione grafica di studi preliminari e di realizzazione di modelli in scala (1:20 o 1:10) delle proposte progettuali dei dispositivi per la cultura.
Il laboratorio termina con l’allestimento dell’esposizione temporanea dei risultati raggiunti e con la presentazione degli esiti e la discussione a cura di Simone Sfriso.

Coordinamento:
Antonio Scarponi - Conceptual Devices

Docenti:
prof. arch. Lucina Caravaggi, Sapienza Università di Roma, DiAP Dipartimento di Architettura e Progetto

prof. arch. Paola Cannavò, Università della Calabria, Dipartimento di Ingegneria per l'Ambiente e il Territorio e Ingegneria Chimica


Follow us: