Il MiBACT sostiene alcune tra le Fondazioni pubbliche più importanti in Italia, o come socio fondatore e/o attraverso collaborazioni e contributi.

Il MAXXI – Museo nazionale delle arti del XXI secolo a Roma, la Quadriennale di Roma, la Triennale di Milano e la Biennale di Venezia sono le Fondazioni su cui la DGAAP esercita un ruolo di vigilanza, per garantirne l’ottimale funzionamento dal punto di vista gestionale.

Inoltre, pur non entrando nel merito della programmazione scientifica, la DGAAP sostiene l’attuazione dell’offerta culturale di queste istituzioni attraverso un contributo economico.

Leggi di più

Ai sensi del DM 491/2001, art. 13, il MiBACT esercita la vigilanza sulle fondazioni MAXXI – Museo nazionale delle arti del XXI secolo a Roma, Quadriennale di Roma, la Triennale di Milano e la Biennale di Venezia attraverso le seguenti attività:

  1. approva le modificazioni statutarie, con provvedimento da emanarsi entro sessanta giorni dal ricevimento della relativa documentazione, decorso tale termine le modificazioni si intendono approvate. Qualora siano state formulate osservazioni il termine è interrotto e ricomincia a decorrere dalla data di ricevimento della risposta da parte della fondazione interessata;
  2. adotta atti di indirizzo di carattere generale aventi ad oggetto, tra l’altro:
    1. criteri e requisiti relativi alla partecipazione di soggetti privati alla fondazione;
    2. requisiti di professionalità e onorabilità, ipotesi di incompatibilità e cause che determinano la sospensione temporanea dalla carica dei componenti degli organi delle fondazioni, nonché disciplina del conflitto di interessi;
    3. parametri di adeguatezza delle spese di funzionamento in base a criteri di efficienza e di sana e prudente gestione;
  3. può effettuare ispezioni e chiedere la comunicazione di dati e notizie ovvero l’esibizione dei documenti;
  4. esercita il potere di annullamento previsto dall’art. 25 del codice civile;
  5. può disporre, anche limitatamente a determinate tipologie o categorie di fondazioni di maggiore rilevanza, che i bilanci siano sottoposti a revisione e certificazione ai sensi delle disposizioni di cui al decreto legislativo 24 febbraio 1998, n. 58;
  6. può sospendere temporaneamente gli organi di amministrazione e di controllo e nominare un commissario per il completamento di atti specifici necessari per il rispetto delle norme di legge, dello statuto e delle disposizioni ed atti di indirizzo di carattere generale emanati dallo stesso Ministero, al fine di assicurare il regolare andamento dell’attività della fondazione;
  7. può disporre, su indicazione dell’organo di controllo o del comitato scientifico, la revoca della concessione d’uso dei beni culturali conferiti.

Nel 2014 a ciascuna Direzione Generale sono state attribuite funzioni di indirizzo e, d’intesa con la Direzione Generale Bilancio, di vigilanza su ogni soggetto giuridico compartecipato dal Ministero per finalità attinenti agli ambiti di competenza (DPCM 171/2014).

Nel 2015 è stata attribuita la vigilanza alla DGAAP - d’intesa con la DG Bilancio - relativamente ai profili finanziari e contabili sulla Fondazione La Triennale di Milano, Fondazione MAXXI e Fondazione Quadriennale d’arte di Roma e per quanto riguarda la Fondazione La Biennale di Venezia solo in materia di arte e architettura contemporanee (DM 27 marzo 2015).