Sono sette i vincitori della prima edizione dell’Italian Council: Alterazioni Video, proposti dall'Associazione Incompiuto Siciliano; Danilo Correale proposto da Careof; Nicolò Degiorgis proposto dall'Ecole Supérieure d’Art et de Design; Eva Frappiccini, proposta dall'Associazione Connecting Cultures e dall'Associazione Isole; Alice Gosti, proposta dall'Associazione Indisciplinarte; Margherita Moscardini, proposta dalla Fondazione Pastificio Cerere; Patrick Tuttofuoco, proposto dal Polo Museale dell'Emilia Romagna.

I progetti sono stati selezionati da una commissione presieduta da Federica Galloni e composta da Carlos Basualdo, Stefano Baia Curioni, Maria Grazia Messina e Alberto Salvadori.

Al via il secondo bando, circa un milione di euro messi a disposizione in 5 mesi per sostenere l’arte contemporanea italiana nel mondo.

 

Leggi di più

Sono sette i vincitori dell’Italian Council, bando di concorso per promuovere l'arte contemporanea a livello internazionale che riparte oggi con la seconda edizione. L’iniziativa è promossa dalla DGAAP, Direzione Generale Arte e Architettura Contemporanee e Periferie Urbane del MiBACT, guidata da Federica Galloni, con il supporto del Ministero degli Affari Esteri.

Tra i 50 progetti che hanno partecipato a Italian Council, arrivati da tutto il mondo, hanno vinto: Alterazioni Video, Danilo Correale, Nicolò Degiorgis, Eva Frapiccini, Alice Gosti, Margherita Moscardini e Patrick Tuttofuoco.

Al bando hanno partecipato, tra partner e proponenti dei progetti, numerose istituzioni internazionali, tra cui la Columbia University di New York, l’Ecole Supérieure d’Art et de Design di Grenoble, l’UCLA School of the Arts and Architecture di Los Angeles e il MAC Museum di Belfast, oltre a diversi Istituti Italiani di Cultura, come quelli di Berlino e Bruxelles.

"Siamo soddisfatti del risultato della prima edizione del progetto Italian Council. Aver ricevuto candidature da tutto il mondo: da Sydney a Città del Capo, ed in Europa, da Francia, Germania, Spagna e Regno Unito, ci conferma nella mission di promozione dell’arte contemporanea italiana nel mondo. Oltre la metà delle proposte di finanziamento nasce infatti da collaborazioni tra i musei italiani ed istituzioni internazionali” - ha dichiarato Federica Galloni, Direttore Generale DGAAP, che prosegue, “Il nostro obiettivo strategico è stato pienamente raggiunto. Questo primo bando è parte di un progetto più strutturale e di lungo termine per finalizzare forme di sostegno istituzionali alla creatività nazionale”.

I progetti sono stati selezionati da una Commissione esaminatrice composta da cinque membri di alto profilo: Federica Galloni, Direttore Generale DGAAP e Presidente della Commissione; Carlos Basualdo, Senior Curator of Contemporary Art del Philadelphia Museum of Art; Stefano Baia Curioni, Professore associato di Storia Economica dell'Università Bocconi di Milano; Maria Grazia Messina, Storica dell’arte, saggista e docente di Storia dell’Arte Contemporanea all’Università di Firenze; Alberto Salvadori, Direttore OAC Fondazione Cr Firenze.

Per la seconda edizione, la Direzione generale stanzierà 490 mila euro di fondi pubblici con le stesse modalità della prima edizione.

Particolare risalto verrà attribuito alle richieste che perverranno da privati e che saranno destinate ad artisti, curatori, critici – se in possesso dei requisiti indicati dal bando – oltre a enti pubblici e privati, aziende, società e fondazioni. Il progetto prevede infatti una linea di finanziamento privata di erogazione libera in denaro, cioè di sponsorizzazioni per il tramite dei musei pubblici, che seguirà le procedure previste dalla legge sull’Art Bonus, e da quella sui contratti di sponsorizzazioni e sulle forme speciali di partenariato.

Per procedere all’applicazione, è necessario compilare la domanda e i documenti allegati sul sito internet della DGAAP, previa registrazione, entro le ore 12 del 27 settembre 2017.

L’Italian Council è solo l’ultimo di una serie di azioni volte a sostenere la creatività contemporanea italiana promossi dalla DGAAP, come il Premio New York, il Premio Berlino, il Premio Shangai e il Padiglione Italia della Biennale di Venezia.

Per ulteriori informazioni sul secondo bando di Italian Council: www.aap.beniculturali.it/pdf/bando_ic_2017_2.pdf
 

Procedure e informazioni

Ufficio Stampa - Comin & Partners

Eleonora Minna
eleonora.minna@cominandpartners.com - +39 339 6419421

Giuseppe Stamegna
giuseppe.stamegna@cominandpartners.com -  +39 392 0240063

Scarica il bando