Direzione Generale Arte e Architettura e Periferie urbane - Incentivi per il talento - ON BOARD 2017

Gaia Martino, Riccardo Giacconi, Chiara Nuzzi, Giuditta Vendrame, Elena Mazzi, Giacomo Zaganelli sono i sei vincitori di ON BOARD 2017, il concorso promosso dalla DGAAP - Direzione Generale Arte e Architetture contemporanee e Periferie urbane del MiBACT -  e dal GAI di Torino - Associazione per il Circuito dei Giovani Artisti Italiani.

La Commissione, composta da esperti del settore e rappresentanti degli Enti organizzatori – Ilaria Bonacossa, Riccardo Cuomo e Alida Moltedo -  dopo aver vagliato le 55 candidature pervenute entro i termini di scadenza, ha decretato i beneficiari dei Premi e ha voluto comunque riconoscere meritevoli di menzione i progetti presentati da Alessandro Braconi e da Lorenzo Madaro, particolarmente orientati ad attività di ricerca.
Questi i sei progetti vincitori:
Gaia Martino (Castellamare di Stabia NA, 1985) è stata invitata da Archive|Berlin, Germania, per una residenza intesa come collaborazione curatoriale. Il programma si svilupperà in due fasi a partire da gennaio fino ad aprile 2018: a un periodo di ricerca e produzione a Berlino presso Archive Kabinett seguirà un momento di attuazione e restituzione pubblica presso Standards a Milano. Il progetto è pensato per aprire uno spazio di confronto tra gli strumenti offerti da due linguaggi, il visivo e il sonoro, ed è inteso ad attivare una collaborazione a lungo termine per scambi professionali di artisti e curatori. Nell’ultima parte del soggiorno berlinese e grazie alla collaborazione con Archive Books verranno esplorati anche gli aspetti legati all’apparato testuale e alle strategie di comunicazione.

Riccardo Giacconi (San Severino Marche MC, 1985) invitato da FRAC Champagne-Ardenne integrerà la sua mostra personale The Variational Status a Reims, Francia, con una residenza strutturata per lo sviluppo di progetti collaterali con l’obiettivo di attivare una dinamica più aperta, partecipativa e legata al territorio. Il progetto The Variational Status si configura come un’indagine sullo statuto del documento, su come le narrazioni sono attraversate da correnti sociali e politiche differenti, sulle connessioni tra atti pre-politici e modalità di trasmissione desuete. Il progetto di residenza da dicembre 2017 a marzo 2018 comprende un workshop con gli studenti del Campus di Sciences Po, presentazioni del lavoro nell’ambito del programma di mediazione culturale, la produzione di una serie di nuovi lavori artistici in linea con la ricerca formale e teorica del progetto espositivo, l’organizzazione di un public program multidisciplinare di eventi, performance e conferenze con ospiti internazionali.

Chiara Nuzzi (Napoli, 1986) sarà ospitata a Nizza, Francia, nell’ambito di thankyouforcoming - ACROSS Residency. Il programma della sua residenza si articolerà in varie fasi e in quattro momenti diversi durante i mesi di febbraio-marzo-aprile 2018 che porteranno alla realizzazione di un intero processo curatoriale. What happens to people and what happens to the land is the same thing è un progetto che esplora il ruolo dell’arte nell’epoca della crisi climatica, investigando le sue intersezioni con l’impegno ambientale, l’ecologia politica e la conoscenza indigena nella modernità. Il programma è suddiviso in diversi capitoli che si sviluppano attraverso un evento d’introduzione alla pratica della curatrice e di alcuni artisti italiani individuati per la loro attinenza al tema, due serate di proiezioni e lectures, una mostra personale e un percorso sonoro.

Giuditta Vendrame (Maniaco PN, 1985) seguirà un programma di residenza presso CCA - Centre for Contemporary Art di Kitakyushu, Giappone, insieme con giovani artisti e ricercatori da tutto il mondo. Nei mesi di gennaio, febbraio e marzo 2018 svilupperà la sua attuale linea di lavoro nonché un impegno a lungo termine all'intersezione tra la progettazione sociale, l’imprenditoria culturale, la pratica artistica e il sistema giuridico, con l'intenzione di attivare una piattaforma per il dialogo e scambi, uno spazio dove impegnare la sensibilità come cittadini anche attraverso l'effetto estetico. Sono previsti conversazioni, visite, scambi con gli abitanti locali, una produzione di collage 2d e 3d, video.

Elena Mazzi (Reggio Emilia, 1984) invitata da Montesanto 3 – Quartiere Intelligente a Napoli, Italia, realizzerà un progetto partecipato dal titolo Speech Karaoke - A che serve parlà si nisciuno te dà aurienzio?. Da dicembre 2017 a marzo 2018 attraverso l’osservazione diretta, la raccolta di materiali quali interviste, disegni, appunti, oggetti e la conduzione di workshop studierà la produzione culturale della comunità locale per arrivare all’elaborazione di un’opera finale sotto forma di live performance, video di documentazione e libro d’artista. Il progetto Speech Karaoke viene utilizzato come strumento d’indagine artistica collettiva e mette in discussione le riflessioni contemporanee sulle pratiche collaborative.

Giacomo Zaganelli (Firenze, 1983) è stato invitato a presentare una mostra personale dal Museo di Arte Contemporanea MOCA di Taipei, Taiwan. Il progetto che ha costruito insieme al museo consiste in una residenza nei mesi di dicembre 2017, gennaio e febbraio 2018 durante la quale verrà allestita una esposizione articolata in diversi spazi urbani e organizzate assieme ad artisti locali e cittadini, istituzioni culturali e università, una serie di attività di formazione e ricerca inerenti al tema. La residenza avrà come oggetto lo studio del rapporto tra città, società contemporanea e valore/ruolo che le immagini hanno all'interno di queste.

La Commissione ha rivelato la notevole adesione riscontrata dalla novità introdotta dal bando di estendere la partecipazione anche alla formazione curatoriale.

 

Leggi di più

ON BOARD 2017 è un concorso promosso dalla DGAAP - Direzione Generale Arte e Architetture contemporanee e Periferie urbane del MiBACT -  e dal GAI - Associazione per il Circuito dei Giovani Artisti Italiani. Prevede, a sostegno della mobilità artistica nazionale e internazionale, l’assegnazione di 6 premi come supporto a Residenze dalla durata minima di tre mesi. Si rivolge ad artisti visivi, a designer e a curatori di arte contemporanea (individuali o in gruppo) già attivi con obiettivi professionali, di età compresa tra i 18 e i 35 anni e di nazionalità italiana oppure stranieri con residenza in Italia da almeno un anno.
Ciascun Premio è da intendersi come riconoscimento per la realizzazione qualitativa di un progetto e come supporto - totale o parziale – per la copertura dei costi vivi sostenuti dai richiedenti per lo svolgimento della Residenza (viaggio, vitto, alloggio, iscrizione, spese di produzione, etc). Il concorso prevede un’unica scadenza di presentazione delle domande che invita gli interessati a candidarsi solo dopo aver elaborato una precisa proposta progettuale, aver avviato dei contatti dimostrabili con Enti ospitanti a garanzia della fattiva realizzazione, aver ottenuto dagli stessi una lettera di ammissione/invito/collaborazione per la concretizzazione dei progetti e aver fissato il periodo dell’esperienza.

 

Le Residenze dovranno avere una durata minima di n. 3 mesi
Lo svolgimento delle Residenze dovrà avvenire all’interno del periodo: 30 novembre 2017 – 30 aprile 2018.
Per il Regolamento completo si rimanda a quanto previsto dal Bando di Concorso.
Tutti i materiali richiesti per la candidatura dovranno essere inviati esclusivamente secondo i termini e le modalità previste dal Bando.
Periodo di presentazione delle candidature:

  • Inizio raccolta candidature: lunedì 28 agosto 2017
  • Termine raccolta candidature: venerdì 22 settembre 2017 ore 12.00 (ora italiana)

Procedure e informazioni

Per ulteriori informazioni:
GAI - ASSOCIAZIONE PER IL CIRCUITO DEI GIOVANI ARTISTI ITALIANI
Presidenza e Segreteria: Città di Torino
Segreteria Nazionale: Via S. Francesco da Paola 3 - 10123 Torino, Italia
Tel. +39 011.01130020 -  info@giovaniartisti.it 
www.giovaniartisti.it