La storia della direzione per il contemporaneo

La scelta di dotare l’amministrazione dei beni culturali di un settore dedicato esclusivamente alla contemporaneità risale al 2001, quando viene istituita la DARC_Direzione generale per l’Arte e l’Architettura Contemporanee con l’intento di affiancare alle tradizionali attività di tutela, protezione e restauro dell’antico, una nuova direzione dedicata alla promozione, all’incentivo e alla valorizzazione della creatività contemporanea.

Si trattò di una novità significativa: per la prima volta si integrava la tutela del patrimonio culturale e del paesaggio con l’attenzione per l’arte e l’architettura contemporanee, cui veniva riconosciuta pari dignità rispetto alle testimonianze del passato.

Negli ultimi 15 anni l’ufficio ha subito diverse modifiche, ampliando o restringendo le proprie competenze, adeguandosi di volta in volta alle riforme del MiBACT.

Nel 2007 con l’istituzione della PARC_Direzione generale per la qualità e la tutela del paesaggio, l’architettura e l’arte contemporanee la Direzione ha cambiato nome e funzione, acquisendo una nuova competenza sul paesaggio.

Nel 2009 la Direzione è stata soppressa e le sue funzioni sono state assorbite dal Sevizio V della PaBAAC_Direzione Generale per il paesaggio, le belle arti, l’architettura e l’arte contemporanee.

Nel 2014 è stata istituita la DGAAP Direzione Generale Arte e Architettura contemporanee e Periferie urbane, che ha ampliato le proprie competenze sul contemporaneo, includendo la riqualificazione delle periferie urbane, per la prima volta oggetto specifico di azione da parte del MiBACT.

Documentazione

DGAAP
DPCM 171/2014 art. 16 c. 4 e ssmm

Regolamento di organizzazione del Ministero dei beni e delle attività culturali e del turismo, degli uffici della diretta collaborazione del Ministro e dell'Organismo indipendente di valutazione della performance, a norma dell'articolo 16, comma 4, del decreto-legge 24 aprile 2014, n. 66, convertito, con modificazioni, dalla legge 23 giugno 2014, n. 89.

DARC
DPR 441/2000

Regolamento recante norme di organizzazione del Ministero per i beni e le attivita' culturali

PARC
DPR 233/2007

Regolamento di riorganizzazione del Ministero per i beni e le attivita' culturali, a norma dell'art. 1, comma 404, della legge 27 dicembre 2006, n. 296, aggiornato con le modifiche apportate dal decreto del Presidente della Repubblica 2 luglio 2009, n. 91.

PaBAAC
DPR 2 luglio 2009, n. 91

Regolamento di organizzazione del Ministero dei beni e delle attivita' culturali e del turismo, degli uffici della diretta collaborazione del Ministro e dell'Organismo indipendente di valutazione della performance, a norma dell'articolo 16, comma 4, del decreto-legge 24 aprile 2014, n. 66, convertito, con modificazioni, dalla legge 23 giugno 2014, n. 89

D.M. 27 novembre 2014 

“Articolazione degli uffici dirigenziali di livello non generale del MiBACT, registrato dalla Corte dei Conti in data 19 dicembre 2014 al foglio 5624